Tagged: Forum Risorse Umane

Coaching: cos’è e perché è fondamentale

Le sfide del lavoro si possono superare attraverso il supporto di un coach professionista. Il coaching è infatti un metodo che da una parte sviluppa le potenzialità dei dipendenti dall’altra migliora i risultati delle aziende. Flaminia Fazi descrive come funziona nella pratica, in occasione del Forum delle Risorse Umane, a Roma.

Engagement: cos’è e perché è importante

Coinvolgere i dipendenti nel proprio lavoro, così da tirar fuori il meglio delle loro capacità, energie e passioni. L’obiettivo è raggiungere il massimo del risultato non solo per il lavoratore, manche per l’azienda. In sintesi, questo è l’engagement. Laura Lega del Ministero dell’Interno e Stefano Carlin di TNS Italia raccontano come applicano questo metodo di gestione del personale, al Forum delle Risorse Umane, di Roma.

Nuove forme di reclutamento

Stanno prendendo piede nuove forme di comunicazione al servizio delle aziende e dei candidati. L’obiettivo è favorire il più possibile l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. In questo contesto, i social network hanno favorito forme di reclutamento originali e innovattivi. Silvia Zanella e Lorenzo Biffi, manager di Adecco Italia spiegano come sono cambiati i metodi di ricerca e selezione, con un’analisi sull’azienda General Motors.

Iniziative pratiche per il work life balance

Miglioramento del rapporto tra azienda e dipendenti, maggiore motivazione e concentrazione, responsabilità e crescita personale. Questi sono i vantaggi di attuare strtegie di work-life balance, ovvero l’equilibrio tra il lavoro e la propria vita privata. I dirigenti Laurance Duretz di Psya Italia, Paolo Cerino di Sace e Marco Scippa di Elica raccontano l’esperienza nelle loro aziende, in occasione del Forum delle Risorse Umane, a Roma.

Diversity management è un valore aggiunto

Il Diversity management è una politica di gestione aziendale. L’obiettivo è ottenere benefici dalla valorizzazione delle differenze di ciascun dipendente per genere, età, cultura. Di fatto, si tratta di organizzare forme di lavoro flessibile, corsi di formazione, assunzione di disabili, ecc. I dirigenti Paolo Cerino e Janina Kugel portano l’esempio di Sace e Siemens al Forum delle Risorse Umane, a Roma.

In che cosa consiste l’employer branding

Realizzare strategie di employer branding vuol dire promuovere il marchio aziendale tra i propri dipendenti, valorizzandoli e creando un buon posto di lavoro. Di conseguenza, il risultato si rifletterà anche all’esterno, così attraverso un’immagine positiva dell’azienda si potranno fidelizzare nuovi clienti. Lo confermano Elica, Fox Channels e Conbipel al Forum delle Risorse Umane, a Roma.